La Guida del Salento - Home La Guida del Salento - Andar per Borghi






Territorio
Territorio
Storia
Natura
Cultura

Andar per Borghi
Andar per Borghi
Gallipoli
Lecce
Leuca
Maglie
Nardò
Otranto

Itinerari
Itinerari
La Grecia Salentina
i vini del Salento le strade
I frantoi apogei
I luoghi della fede
Dallo Ionio all'Adriatico
Per masserie e colombaie
Mamma li turchi

Soste
Soste
La Grotta Zinzulusa
Il Monastero di Martano
I Dolmen e Menhir
Torre Sabea

Dove e come
Dove e come
Alberghi
Agriturismi
Ristoranti
Artigianato
Buoni sapori
Home « Andar per Borghi « in Salento: Otranto « » OTRANTO IL CENTRO STORICO E LE PORTE

OTRANTO IL CENTRO STORICO E LE PORTE

Testimoni di quell'antico assedio restano, agli angoli delle strade le palle di cannone delle navi saracene, uno dei tanti elementi che rendono suggestivo il nucleo storico, insieme alla pavimentazione stradale in rustiche chianche (le pietre squadrate incastrate tra loro, tipicamente pugliesi) consumate dal tempo, alle case dipinte, hai belvedere sul mare.
Vi si accede da Porta Terra, che si apre lungo un bastione, recentemente restaurato, di epoca napoleonica. Una volta entrati, ci si trova in una piazza triangolare, realizzata nella seconda metà di del Cinquecento. Più avanti si erge Porta Alfonsina, costruita nel 1481 e dedicata ad Alfonso, duca di Calabria, al quale si deve la liberazione del bordo dagli Ottomani. L'arteria principale è corso Garibaldi, ricca di negozietti e di e botteghe aperte in genere fino a tarda sera, che si conclude in piazza del popolo con la Torre Dell'Orologio del 1799 impreziosita dallo stemma cittadino. Camminando tra localini e bar, si giunge a Porta a Mare, che, dopo una lunga scalinata in legno, conduce al porto. Il miglior panorama del porto si coglie dal Bastione dei Pelasgi.




Foto al momento non disponibile.
  PHOTOGALLERY


Foto al momento non disponibile.